DEPOSIZIONE E INCUBAZIONE DELLE UOVA

Allorché le femmine hanno deposto, la regola più importante è non girare le uova nell’estrarle dal nido e utilizzare le dita per tirarle fuori dalla terra (gli arnesi come palettate metalliche, possono rompere le uova che sono molto fragili).

Una volta estratte le uova, queste devono essere riposte in una scatoletta con della terra in cui si avranno preventivamente modellato dei piccoli buchi con le dita, la qualcosa permette di trasportare le uova senza che rotolino e vadano perdute.

Perché non bisogna girare le uova? Grosso modo perché l’embrione potrebbe annodarsi nella massa vitellina e quindi potrebbe morire.

Torna a inizio pagina

TARTARUGHE EUROPEE

Terrestri (Testudo spp) la deposizione avviene da fine aprile a fine luglio a seconda delle condizioni ambientali.

Da notare che se vedete deporre la vostra femmina per la prima volta in luglio, questo significa che avrete perso almeno una deposizione! Solitamente le femmine cercano di deporre già diversi giorni prima che avvenga la vera e propria deposizione (una deposizione nella prima buca scavata è rara)ed hanno un comportamento molto tipico: si arrampicano sui maschi, girano su e giù per il recinto tutto il giorno…da questo momento è importante osservare con attenzione dove vanno più spesso. La deposizione avverrà per le più precoci verso fine mattinata (rare), nel bel mezzo del pomeriggio (nella media) o in tarda serata (molto frequente) verso le 18-19.

Le uova deposte variano a seconda della specie e delle dimensioni della femmina.

Ecco alcuni esempi:

Testudo hermanni hermanni: 1-6

Testudo hermanni boetgeri: 1-14

Testudo marginata marginata: 1-10

Testudo marginata weissingeri: 1-5

Testudo greca ibera 1-18

NB: le femmine sono molto conservatrici per la data e il luogo di deposizione. Per questo motivo si consiglia di non modificare l’interno del loro recinto e di annotare per ogni femmina la data di deposizione, il suo nome, il numero di uova, di assegnare un numero alla deposizione e di scrivere con una matita questo numero su ogni uovo di quella deposizione. Dopo 2-3 anni vedrete che son sempre quelle femmine a deporre per prime, poi le altre…depongono sempre nello stesso punto, alla stessa data (o più o meno con 5 cinque giorni di anticipo o di posticipo), poco importano le condizioni meteo.

Questo vi sarà molto utile perché in tal modo saprete esattamente quale femmina dovrà deporre, quando e dove e non vi sarà più bisogno di osservarle prima e durante la deposizione.

Di solito le femmine più giovani depongono una sola volta all’anno, le altre 2 volte e talvolta alcune anche 3 volte.

La fecondità aumenta con il passare degli anni.

Acquatiche (Emys orbicularis ssp, Mauremys ssp...):le femmine pronte per la deposizione sono di solito rinvenibili molto più soventemente fuori dall’acqua (a partire da 2-3 settimane prima della deposizione). Sono anche meno attive; le uova sono facilmente palpabili, ma sono molto fragili e quindi una mano inesperta potrebbe facilmente romperle e provocare delle lesioni interne alla femminache possono portare anche alla sua morte. Le deposizioni avvengono da metà maggio a luglio. Di solito hanno luogo in zone con poca erba e soleggiate, dunque un semplice stagno non è sufficiente alla deposizione! Le deposizioni avvengono a partire dal tardo pomeriggio (le più precoci depongono verso le 18) fino alle 23, 24 di notte. Bisogna quindi attrezzarsi con una buona torcia e pazientare senza disturbare le tartarughe. Anche le femmine di queste specie sono conservatrici e quindi prendetevi le annotazioni utili. Ogni deposizione comprende dalle 2 alle 18 uova, con una media di 6. Il loro guscio è calcareo ma molto fragile perché è sottilissimo. Si consiglia dunque di manipolarle con estrema cautela. Di solito avviene una sola deposizione all’anno, due sonomolto rare.

Torna a inizio pagina

TARTARUGHE AMERICANE

Terrestri (Terrapene spp): la deposizione avviene da fine maggio a inizio luglio per gli animali tenuti tutto l’anno all’esterno (in tal caso gli animali hanno alte probabilità di morire con il passare degli anni e il tasso di fecondità è molto basso). Le tartarughe che invece vengono tenute all’esterno fino a metà settembre e poi collocate all’interno in terrari riscaldati, depongonoa partire da un mese dopo averle poste all’interno. Si succedono poi al ritmo di una deposizione al mese e possono anche essere 4. Le uova sono molli e dunque molto fragili e non devono essere esposte all’aria per tempi troppo lungi, ne va della loro disidratazione e dunque della morte dell’embrione. Se tenete più femmine insieme, si consiglia di separare dalle altre quella che sta per deporre poiché le altre adorano mangiare le uova mentre la femmina le depone. Il numero delle uova varia a seconda della sottospecie:

Terrapene ornata ornata: 1-6

Terrapene carolina triungis: 1-9

Terrapene carolina carolina: 1-8

Terrapene carolina major: 1-10

Terrapene carolina baurii: 1-6

Terrapene ornata luteola: 1-6

Terrapene coahuila: 1-15

Rhinoclemmys pulcherrima manni: iniziano a deporre da 6 a 8 settimane dopo l’accoppiamento se allevate in ternario, a partire dal mese di marzo, in tarda serata; le deposizion possono esseree le uova deposte da 1 a 4.

Geochelone Carbonaria: da settembre ad aprile ma soprattutto in gennao e febbraio, ovviamente in ternario. Le deposizioni possono essere 2-3 e le uova deposte da 1 a 6.

Per le tropicali (Pseudemys nel soni, Pseudemys floridana…) il periodo di deposizione dipende dalle condizioni di allevamento all’interno. Possono deporre da 2 a 20 uova per deposizione e queste possono essere anche 4 per stagione. Depongono abbastanza in superficie e velocemente.

Per le Trachemys dipende da come vengono tenute ma poiché le condizioni primaverili e autunnali non sono identiche in Europa e negli Stati Uniti, si consiglia di allevarle in terrari (eccetto le Trachemy scripta elegans che sopportano bene l’esterno tutto l’anno). Le deposizioni avvengono all’incirca 1,2 mesi dopo il riscaldamento del loro acquario o dopo l’uscita dal letargo. Le uova possono essere da 4 a 8 e le deposizioni possono essere anche 3, a distanza di un mese l’una dall’altra. Il guscio è molle o leggermente solido.

Acquatiche:

Clemmys gutatta: sia all’interno che all’esterno da maggio a luglio; le deposizioni avvengono verso le 22 e possono essere da 1 a 4 nel corso dell’anno e il numero di uova deposte varia da 1 a 3.

Sternotherus minor minor: iniziano a deporre 4-6 settimane dopo l’accoppiamento, in ternario, 3-4 deposizioni all’anno per un numero di 2-3 uova a covata, raramente 4.

Torna a inizio pagina

TARTARUGHE ASIATICHE

Terrestri (Cuora flavomarginata, Cuora galbinifrons): le deposizioni avvengono dopo l’aumento della luminosità giornaliera o circa un mese dopo averle riposte all’interno nei terrari. Nelle settimane che precedono la deposizione le femmine sono molto sensibili allo stress ed è quindi meglio isolarle. Depongono da 1 a 3 volte all’anno, a distanza di 1-2 mesi. Le uova deposte di solito sono una, raramente due o più.

Cuora galbinifrons; 1 uovo, massimo 2.

Cuora flavomarginata: iniziano a deporre da quando pesano 550 g, una sola volta all’anno ed un uovo soltanto inizialmente. Con l’ età e con l’aumento del peso possono deporre anche 3 volte l’anno, due uova per deposizione.

Le uova sono dure e grosse.

Pyxidea mouhotti ssp: in ternario, dal mese di maggio , 2 deposizioni all’anno da 1 a 8 uova

Geoemyda spengleri: 3-4 deposizioni all’anno, da 1 a 2 uova per deposizione.

Acquatiche (Cuora spp, Mauremys, Chinemys…)

Cuora amboinensis: iniziano a deporre a partire dagli 800 g. Di peso e quasi sempre un solo uovo (record mondiale in cattività 4 uova), raramente 2 o 3. Le uova sono molto grosse e d il guscio è duro. Le deposizioni nel corso dell’anno possono essere anche 4-5, a distanza di 2-4 settimane.

Cuora pani: una deposizione all’anno da 2 a 6 uova , in terraio

Mauremys japonica: sia all’esterno che in ternario, da fine maggio a inizio luglio, massimo 2 deposizioni all’anno, da 2 a 8 uova.

Chinemys reevesi: da 1 a 4 deposizioni all’anno in ternario, da giugno ad agosto, 2-6 uova

Pelodiscus sinensis: una sola deposizione di 10 uova a fine aprile

Ocadia sinensis: da 1 a 2 deposizioni di 7-15 uova

Kachuga ecta: 1-3 deposizioni in ternario, da 2 a 8 uova

Torna a inizio pagina

TARTARUGHE AFRICANE

Terrestri:

Chersina angulata: in ternario deposizioni da ottobre a gennaio, 2-3 deposizioni all’anno da 1 a 6 uova

Geochelone pardalis: deposizioni sia all’esterno che all’interno! Da 1 a 3 deposizioni all’anno, da 4 a 19 uova.

Malacochersus tornieri: 3 deposizioni possibili nel corso dell’anno, un solo uovo, enorme.

Torna a inizio pagina

TARTARUGHE OCEANICHE

Nessuna tartaruga terrestre in Oceania!

Acquatiche: Chelodina longicolllis; all’interno ad inizio anno, 2 deposizioni di 5-10 uova.

Torna a inizio pagina

tartarughe